Vuoi dare una svolta alle tue vacanze al mare? Con la muta potrai fare molti sport acquatici in piena libertà. Ecco i migliori modelli!


A meno che non ti limiti a sguazzare sulla costa, la muta è essenziale per (quasi) tutti gli sport acquatici. Alle nostre latitudini, è indispensabile anche in piena estate. Permette al tuo corpo, immerso in acqua, di non disperdere eccessivo calore, preservandoti le energie per dare il massimo durante lo sport.

Quale muta scegliere?

Domanda difficilissima! C’è una tipologia di protezione per ogni sport acquatico! Per esempio, se pratichi surf o kite, dovresti utilizzare una muta totalmente diversa da quella per immersioni sub. Quante tipologie di mute esistono? Principalmente 2 macro-categorie. Vediamole:

La muta umida: Sono in neoprene, materiale elastico che riduce lo scambio di calore e mantiene un’ottima vestibilità. Si dice “umida”, perché l’acqua passa dal materiale. La sua capacità isolante è legata principalmente allo spessore.

Muta stagna: Più efficace nell’isolamento ed è totalmente impermeabile. Una volta usciti dall’acqua, il vostro corpo sarà totalmente asciutto! Solitamente è utilizzata dai subacquei professionisti, che devono lavorare molte ore in acque, con temperature basse.

In questa guida, ci concentreremo sulle mute umide. Sono le più diffuse, le più economiche e adatte a diversi sport. Il loro utilizzo va benissimo per chi è a un livello principiante ma regala delle soddisfazioni già semi-professionali.

Ecco le principali:

  • Muta per surf, kite e kayak: pensate per “accompagnare lo sportivo” dentro e fuori dall’acqua. Sono tutte mute “umide”, quindi in neoprene. L’acqua arriverà alla vostra pelle. Eccellente libertà di movimento!
  • Muta per snorkeling, apnea e nuoto: sempre in neoprene, consentono un ottimo movimento ma hanno uno spessore inferiore (1,5-3 millimetri) e vanno bene per temperature sui 25-30 gradi.
  • Muta per immersioni con bombole: Dai 3 ai 5mm di spessore, il neoprene tiene bene le temperature. Ciò consente immersioni anche in profondità, a patto di non scendere sotto i 15-20 gradi.

Altri consigli:

Occhio alla cerniera: Generalmente, le mute con cerniera sul dorso, sono quelle più estive. Le mute stagne con apertura sul petto, tengono meglio il calore.

Le cuciture sono importanti: a seconda della tipologia, avremo un ulteriore grado di impermeabilità. Le estive hanno le cuciture “flatlock” (forano il tessuto e fanno entrare l’acqua). Le GBS invece sono cuciture impermeabili e isolano maggiormente.

Neoprene, meglio single o double? Il neoprene Singolo (SL) è foderato solo sull’interno. Protegge dal vento ed è utilizzato per il kitesurf. Asciuga più rapidamente! Il doppio (DL) lo è su entrambi i lati. È più adatto per gli sport più d’immersione e tiene più caldo.

Non risparmiare! Alcuni brand assicurano performance, materiali e durabilità. Consigliamo soprattutto Mares, Cressi, O’Neill e Osprey.

Quali sono le migliori mute umide da comprare online?


Mute da surf:

Osprey Origin: Buon isolante, prezzo imbattibile

Muta pensata per il surf, kite e windsurf. E’ una 5/4! Quindi 5 millimetri di spessore con pannelli da 4 ad altezza braccia. L’agilità è impeccabile. Eccellente anche nelle mezze stagioni: per primavera e autunno non troverai di meglio allo stesso prezzo.

RIP CURL: Attitudine surf, con genialata inclusa

Eccellente il neoprene utilizzato da RIP CURL. Buona l’anatomia (che si adatta a ragazzi e ragazze. Geniale lo stivale incluso. Una calzatura comoda e dal grip sulla tavola imbattibile!

Billabong Intruder: Il meglio per cominciare

Perfino gli utenti lo dicono. C’è di meglio (e che costa decisamente di più). Ma per cominciare, o come tuta “da battaglia”, la Billabong è sorprendente! La Streamers ha 3/2 di spessore (estiva), un bel design e un’elasticità da fascia alta! Consiglio. PRENDI UNA TAGLIA IN PIU‘!

O’Neill Wetsuits: Neoprene doppio e alta qualità

Di O’Neill possiamo fidarci. Una delle eccellenze nel mondo del surf. Questa Wetsuits ha una doppia fodera che la rende morbidissima e tiepida (5/4). Unico neo: Compra a parte un paio di fibbiette in velcro, da applicare alle caviglie. Altrimenti entra acqua da li.


Mute da snorkeling:

Cressi One: Non vi accorgerete di indossarlo!

Monopezzo leggerissimo (1 mm) e super-elastico. Lo snorkeling le nuotate in velocità saranno più performanti che mai!

Cressi Lido (uomo): Shorty da 2 mm perfetto per lo snorkeling!

Molto fresca, questa tuta ha un prezzo imbattibile e la qualità Cressi a garantire. Nella stagione estiva ti divertirai un mondo a esplorare i fondali!

Cressi Lido (donna): Versione per lei

Stesso modello, in versione femminile.

Mares Steamer Manta: Semplicità e leggerezza

Mares fa le cose incredibilmente bene. Ogni singola cucitura è curata maniacalmente. Questa Steamer Manta è una muta estiva, con 2,2 millimetri di spessore. In lattice + neoprene, mette al centro l’agilità dei movimenti.


Mute da immersione:

Cressi Free (donna): Il meglio per apnea e pesca

Muta in due pezzi, leggera ma perfetta per immersioni estive. Come sottilineano sul sito, “Zona ascellare senza cuciture e pantalone senza salopette per maggiore comodità”. Per esplorare i fondali pescosi è indispensabile.

Cressi Free (uomo): La versione per lui

Stesso modello, ma pensato per le forme maschili.

Cressi Diver Immersioni (Monopezzo): Professionale da inverno!

Qualità Cressi, con un neoprene di 5 millimetri. Bifoderato. Il prezzo non è basso ma la qualità si sente appena indossata.

Seac Damen Sense (donna): Economica ma più che dignitosa

Un affare imperdibile? Per meno di 100 euro, con quelle caratteristiche tecniche (3 mm, Mesh Skin frontale e neoprene supereleastico sul collo) non c’è nulla di meglio.


Mute da nuoto:

Cressi Triton (Monopezzo): Studiato per il triathlon

Muta agonistica. Pare sia la migliore per il triathlon assieme a quella dell’Aquaskin. Leggera (1,5 mm) ma molto calda. molto buona l’ergonomia.